pesto genovese patrimonio unescoChe momento per la nostra gastronomia! Dopo l’ottenimento dell’indicazione geografica protetta da parte della focaccia al formaggio di Recco, è di questi giorni la notizia che il Pesto Genovese – quello fatto col mortaio, sia chiaro – potrebbe diventare Patrimonio Culturale dell’Umanità. L’idea di presentare la candidatura all’Unesco porta la firma dell’Associazione Palatifini, che da anni organizza il Campionato Mondiale di Pesto, e ha ottenuto il sostegno decisivo di Regione Liguria, Comune e Camera di Commercio di Genova.

«Abbiamo avuto contatti col Ministero, che inoltrerà la domanda all’Unesco – spiega Roberto Panizza dell’associazione Palatifini – ci sarà bisogno dell’appoggio di tutti i liguri, si tratta proprio di una bella avventura».

Collegamento promozionale

[metaslider id=1457]

Se a qualcuno una simile iniziativa può apparire esagerata, a favore dei richiedenti gioca il fatto che il pesto genovese al mortaio non è solo un cibo naturale di alta qualità e salubrità, ma anche la più importante e diffusa salsa verde di quella Dieta Mediterranea che patrimonio dell’ Unesco lo è già.

La procedura prevede la più vasta adesione possibile di enti pubblici territoriali e il massimo coinvolgimento delle comunità locali organizzate in istituti, gruppi o associazioni culturali.

In vista di Expo 2015 la Liguria gioca quindi una delle sue carte più alte, confidando sia in un ritorno mediatico per il proprio comparto agro-alimentare che in un circolo virtuoso di partecipazione sociale e culturale. Solo la notizia della candidatura ha scatenato l’interesse delle più importanti testate nazionali, segno che siamo davvero davanti a quella che Carla Sibilla, assessore al Turismo del Comune di Genova, ha definito “una vera e propria chiamata alle armi”.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora non perderti:

 
Pesto e condimenti veloci

Natale e Capodanno a Rapallo, idee gourmet

Natale e Capodanno a Rapallo, idee gourmet

C'è chi per le feste di Natale programma ogni aspetto con largo anticipo e chi, invece, continua a v[...]
A Natale regala un cesto di bontà

A Natale regala un cesto di bontà

Natale si avvicina e fare i regali può essere molto complicato, soprattutto se si opta per scelte mi[...]
Sapori d'autunno: il risotto ai porcini essiccati

Sapori d'autunno: il risotto ai porcini essiccati

Fra le tecniche di conservazione, l'essiccazione è certamente quella più raffinata. Permette infatti[...]
Chiavari, in occasione della 10 km dimostrazione di Fitwalking

Chiavari, in occasione della 10 km dimostrazione di Fitwalking

Camminare è il modo più semplice, e alla portata di tutti, per mantenersi in forma e in salute: poch[...]
Chiavari, la città si prepara ad accogliere i runner

Chiavari, la città si prepara ad accogliere i runner

Prosegue la marcia di avvicinamento verso la 4° edizione della 10 km di Chiavari, l'evento organizza[...]
10 Km di Chiavari, al via la macchina organizzativa

10 Km di Chiavari, al via la macchina organizzativa

E fanno quattro. Tante sono le 10 km che, dal 2015, concludono idealmente il percorso organizzativo [...]
Perla e Coop Liguria insieme nel segno della qualità

Perla e Coop Liguria insieme nel segno della qualità

Prosegue con successo l'adesione di Perla all'iniziativa di Coop Liguria “Prodotti in Liguria.Il buo[...]
Deep Blue di Paolo Treni è il nuovo "gioiello" del Museo del Parco

Deep Blue di Paolo Treni è il nuovo "gioiello" del Museo del Parco

Il Museo del Parco di Portofino – Centro Internazionale di scultura all'aperto si arricchisce di una[...]
Piatti da riscoprire: i testaieu col pesto

Piatti da riscoprire: i testaieu col pesto

Sta arrivando l’autunno, con il suo fagotto di sapori che affondano le radici in epoche remote, le c[...]

santa magazine

Categorie