Recco

Cambiamenti climatici, se ne parla venerdì 29 alla sala ‘Lavoratori’

L’Associazione Turistica Pro Loco Recco con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e la collaborazione del Panifici Tossini promuovono la conferenza dal titolo:

Un viaggio alla scoperta del clima che cambia 
Venerdì 29 Ottobre alle 20:30 presso la sala Polivalente F. Lavoratori si svolgerà la prima conferenza dal titolo.
Un viaggio alla scoperta del clima che cambia. Analisi dei cambiamenti climatici sul pianeta terra e le possibili cause in gioco che li rendono importanti
Presentazione OPERATION IYFR PLASTIC FREE WATERS

La Conferenza è a cura: Luca Onorato di ARPAL
I Moderatori della serata sono : Roberto Vivaldi Pro Loco Recco ; Fabio Nardi Intenational Yachting Fellowschip of Rotarians Commodoro Flotta Italia NW

Si parlerà delle relazioni tra il tempo meteorologico e clima per interpretare l’era recente in cui viviamo, chiamata ‘antropocene’: infatti, il clima dell’ultimo secolo sta vedendo rapidi cambiamenti, improntati verso un riscaldamento che non ha confronto con le ere precedenti consistente in un incremento di + 1°C. La comunità scientifica è ormai concorde nel ritenere che le attività umane e l’utilizzo delle fonti fossili (petrolio, carbone, ecc.) siano la causa di tale aumento anche se l’effetto serra che ha permesso la vita nel passato è di per se un fenomeno naturale che ha permesso il mantenimento della temperatura media mondiale di + 15 °C e della vita sulla terra grazie a un bilancio tra energia solare assorbita e infrarossa riemessa. Dall’inizio dell’epoca industriale le attività umane hanno modificato la concentrazione di CO2 con una forte accelerazione negli ultimi 40 anni, al punto di portare la temperatura media del pianeta a + 16 °C, che più localmente ha visto una successione di record termici con i 10 anni più caldi dell’ultimo secolo dopo il 2000 con un’accelerazione senza precedenti nel passato che dobbiamo invertire, iniziando a modificare le nostre azioni e ripensando a uno sviluppo più naturale e sostenibile legato al fatto che di pianeta ne abbiamo solo uno.

L’ingresso è subordinato alle normative sanitarie in vigore.

Fonte: Pro Loco Recco