vini sorprendenti selezionati dalla vineria machiavello di Santa Margherita Ligure

Interno della Vineria Machiavello di Santa Margherita Ligure, ristorante ed enoteca. Fonte: www.vineriamachiavello.com

Sei ospite a casa di amici, oppure hai deciso di organizzare una cena di lavoro. Hai invitato a un tetè a tetè la ragazza appena conosciuta, o forse sei stato invitato dai futuri suoceri. Casi diversi tra loro, ma tutti accomunati da un unico obiettivo: fare bella figura. Vestito giusto, profumazione adeguata, scarpa ben abbinata, camicia stirata. Se l’invito è tuo avrai anche pensato al menù. Ti sarai informati su allergie, intolleranze e preferenze degli ospiti, avrai fatto ricorso alle tue doti culinarie o alla gastronomia sotto casa. No, non hai dimenticato davvero nulla. O forse si?

Forse sì, se non hai pensato al vino giusto, l’alleato che consente di essere sempre all’altezza della situazione. La scelta del vino merita qualche minuto di riflessione, non solo perché devi pensare agli abbinamenti con i piatti, ma anche perché il vino è un ottimo argomento di conversazione (a differenza della politica o della religione).
Parlare di vino permette di virare la discussione sulla cucina, sui viaggi, oppure sul vissuto personale. Anche senza berlo, il vino rende brillanti e piacevoli.

Sceglilo dunque bene, e se vuoi davvero fare colpo affidati al consiglio di un esperto. Come Enrico Valle, oste della Vineria Machiavello, storica enoteca, oggi anche ristorante, di Santa Margherita Ligure, uno dei pochi locali che in tema di enologia è sempre sul pezzo: un passo davanti alle tendenze, due passi davanti alle mode.

Ecco 6 vini – due rossi, due “bollicine” e due bianchi – che Enrico suggerisce a chi cerca la bottiglia perfetta:

Ribeca Sicilia IGT della cantina Firriato. Prodotto con l’ormai rara uva Perricone nell’Agro di Trapani, il Ribeca non è solo un vino, ma il tentativo di calare un sogno nella realtà, dopo averlo affinato tra i 10 e i 12 mesi in barriques di rovere francese e circa 6 mesi in bottiglia. Di colore rubino cupo, “violaceo e profondo”, restituisce aromi di confettura di marasca, mora e prugna, attraversati da nuance che evocano chiodi di garofano, zenzero, bacche di ginepro, liquirizia e inchiostro. Un vino unico, caldo e sensuale, ideale per accompagnare tagli scelti di manzo e maiale, selvaggina, formaggi stagionati.

Birba Toscana IGT della cantina La Gerla. Basta il nome a ispirare simpatia, e non a caso la Birba de La Gerla di Montalcino (SI) è un vino allegro e schietto, un vero “toscano” prodotto con uvaggio Sangiovese Grosso, ideale per accompagnare le grigliate di carne nelle calurose serate estive. Di colore rubino molto intenso, è fruttato all’olfatto, a cui regala sentori di vaniglia e fragola. Il sapore è asciutto, armonico, rotondo e vellutato. Consiglio: tieni la bottiglia in verticale a temperatura ambiente per 24 ore prima di aprirla, quindi servi il vino dopo averlo decantato in caraffa.

Rosè Franciacorta DOCG del Barone Pizzini. Se ami il rosè, non esitare ad appuntarti il nome di questo vino, il miglior biologico al mondo secondo l’International Wine Challenge. Un autentico “top wine” nato dal Pinot Nero, maturato 6 mesi in vasche inox e barrique, affinato 30 mesi e ideale per cene eleganti a base di cruditè di pesce.

Franciacorta DOCG Coupè non dosato della cantina Monterossa. Un vino nobile prodotto da una cantina storica della Franciacorta che merita qualche parola di spiegazione: uno spumante non dosato o a dosaggio zero ha la pecularità di non avere aggiunta di zucchero, in nessuna forma, prima della tappatura. Il risultato è un vino spontaneo e spensierato, che evoca al naso fiori di sambuco, pesca bianca e mandorla fresca. Provalo con i fritti di paranza o le grigliate di pesce, ti emozionerà.

L’insolita de La vigna di casa Pedrani. Premiata come “ardito” a Vinitaly e prodotta a Panarea dall’Azienda Agricola “La Vigna di Casa Pedrani” , l’Insolita nasce dalla passione di Andrea e Federica Pedrani, milanesi trapiantati nella più piccola delle isole Eolie, e dal loro sogno di vinificare in purezza una Malvasia non passita. Il risultato? Un vino eretico, davvero ardito, che profuma di grande sacrificio e che si accompagna squisitamente al pesce, in particolare ai carpacci di pesce spada e tonno.

Colli di Luni D.O.C. Vermentino Boboli della cantina Giacomelli. Last but not least, un vino ligure. Un vino di confine, a dire il vero, che nasce a Castelnuovo Magra, in provincia di La Spezia, dove il vermentino dà il meglio di sé. Il Boboli sa infatti distingersi per l’eleganza delle sue note, che vanno dall’erba cedrina al pompelmo, alle foglie di menta. Vinificato in acciaio con 48 ore di macerazione sulle bucce e maturazione sui lieviti protratta per circa 8 mesi, è ideale per accompagnare gli spaghetti ai frutti di mare.

Curioso di degustare o acquistare questi vini soprendenti? La Vineria Machiavello è a Santa Margherita Ligure in Via Cavour 17, nel centro storico della Perla del Tigullio (tel.0185.286122).

Una risposta a A caccia di vini sorprendenti. Ecco 6 bottiglie che renderanno perfetta la tua serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Olio extra-vergine, un 2017 ad alta qualità

Olio extra-vergine, un 2017 ad alta qualità

Fragrante e fruttato, con un retrogusto di pinolo o di carciofo crudo. Ideale per insalate, bruschet[...]
10 km di Chiavari, via al countdown

10 km di Chiavari, via al countdown

Vi siete divertiti durante la Mezza Maratona di Chiavari di quest'estate? Se la risposta è sì, abbia[...]
Rapallo, grand tour di sapori in un solo menù

Rapallo, grand tour di sapori in un solo menù

Un grand tour gastronomico, un viaggio alla scoperta di alcune gemme della cucina italiana che muove[...]
Pesto, da "Santa" si alza una voce: “Toti convochi un tavolo di lavoro”.

Pesto, da "Santa" si alza una voce: “Toti convochi un tavolo di lavoro”.

“Vorrei ringraziare il nostro governatore, Giovanni Toti, per aver prontamente difeso il nostro pest[...]
Cinque Terre DOC, quando il vino è sinonimo di eroismo

Cinque Terre DOC, quando il vino è sinonimo di eroismo

E’ il fiore all’occhiello delle Cinque Terre, dove la millenaria cultura della vite è stato uno degl[...]
Pesto, con un testimonial così la popolarità spicca il volo

Pesto, con un testimonial così la popolarità spicca il volo

Quanto può valere una foto di un piatto di pasta al pesto su Instagram con una dichiarazione d'a[...]

santa magazine

Ricevi gli aggiornamenti via e-mail:




clum

verabanner