Un intero week end off line per richiamare l’attenzione sul massacro dei delfini di Taiji, piccola baia giapponese nella quale perdono la vita circa 20.000 delfini in nome del business dei delfinari e degli acquari: scelti gli esemplari più belli, tutti gli altri vengono uccisi affinché non siano ripescati il giorno dopo.

Il primo week-end di Febbraio – il 3, 4 e il 5 – l’intera piattaforma digitale di Portofino.it® , che da anni celebra la fama internazionale del borgo e la sua intima vocazione all’eccellenza, sarà oscurata in segno di protesta contro un massacro inaccettabile sotto tutti i punti di vista.



“Siamo inorriditi – ha dichiarato Enrico Alexis – Ceo di Portofino.it® – da quanto sta accadendo proprio in queste settimane in quella maledetta baia. I Delfini fanno parte della nostra storia e non importa dove essi si trovino: per noi, loro saranno sempre «i Delfini di Portofino» ed è nostro compito difenderli e proteggerli”.

L’iniziativa vuole anche accendere i riflettori sul coraggio dei ragazzi di Sea Shepherd, l’organizzazione internazionale diventata ormai un simbolo mondiale che Portofino supporta da più di un anno. Sea Shepherd scende “de visu” sul campo, senza mai tirarsi indietro e proprio in questo periodo è presente a Taiji con una squadra di attivisti, «I Guardiani della Baia», che sono lì a loro personali spese, sottoposti a mille pericoli, pronti a difendere i Delfini e a testimoniare quello che accade.

“Vorrei ringraziare Ente Parco di Portofino e Area Marina Protetta – conclude Alexis – per aver accolto immediatamente questa iniziativa, condividendola sui loro social e siti istituzionali”.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora prosegui la lettura:

Cowspiracy. Il segreto della sostenibilità. Ripensare la nostra dieta per trasformare il mondo

"Mi sembrò che una voce", a Chiavari l'anteprima nazionale dello spettacolo dedicato a Elena Bono

"Mi sembrò che una voce", a Chiavari l'anteprima nazionale dello spettacolo dedicato a Elena Bono

Per la città di Chiavari la riscoperta di una delle sue più illustri concittadine, Elena Bono, è div[...]
Festival della Parola 2018, svelate le prime novità

Festival della Parola 2018, svelate le prime novità

Dal 31 maggio al 3 giugno Chiavari si vestirà da città dell'antica Grecia trasformando le sue piazze[...]
DOP e IGP fanno numeri da capogiro, ma il pesto rimane al palo

DOP e IGP fanno numeri da capogiro, ma il pesto rimane al palo

E’ uscito nei giorni scorsi il quindicesimo rapporto Ismea-Qualivita sulle produzioni agro-alimentar[...]
E' qui la festa: il Tigullio che brinda al 2018

E' qui la festa: il Tigullio che brinda al 2018

La notizia è che, dopo 17 anni, ritorna il capodanno nella “piazzetta” più famosa d'Italia: a Portof[...]
Santa Magazine, ecco il numero 6

Santa Magazine, ecco il numero 6

56 pagine in carta patinata dove si parla di Santa Margherita Ligure e della Riviera, in italiano e [...]
I "risseu" del Tigullio visti dal cielo

I "risseu" del Tigullio visti dal cielo

La tesi più accreditata li vuole ispirati dai mosaici greco-romani che i mercanti genovesi ammiravan[...]

santa magazine

Categorie

Ricevi gli aggiornamenti via e-mail:



 

clum

verabanner