L’export manager di Perla srl, ultra-trentennale azienda alimentare di Santa Margherita Ligure: “A breve un evento di presentazione anche per rilanciare la difesa del pesto dalle mire delle multinazionali”

L’industria al servizio delle tradizioni, non le tradizioni al servizio dell’industria. Un semplice slogan? No, molto di più. Almeno nel Tigullio. E’ infatti la sintesi della filosofia che ha ispirato il nuovo Pesto Portofino di Perla srl, nuovo non soltanto nel packaging e nell’immagine, in linea con l’eleganza del toponimo, ma anche nel concept.

La sua straordinaria peculiarità è questa: pur essendo un prodotto a lunga conservazione (dura 12 mesi fuori dal frigorifero), non è pastorizzato come un qualsiasi pesto di una qualsiasi multinazionale. “Pastorizzare il pesto genovese significa alternarne il colore, l’odore, il sapore – spiega l’export manager di Perla srl, Laura Benazzi (in foto) – A quel punto non si dovrebbe nemmeno chiamare pesto, visto che la tipicità di salsa preparata a crudo risulta del tutto compromessa”.

laurabenazzi
Prodotto shelf-stable, che si mantiene per il pH inferiore a 4.70 e acqua libera controllata a 0.900, il nuovo Pesto Portofino si distingue anche per la tipicità della ricetta e la qualità degli ingredienti: niente noci, men che meno anacardi o altri ingredienti esotici. Il basilico è quello genovese Dop, i pinoli sono di origine italiana, il formaggio grana è quello padano e l’olio, rigorosamente, di oliva.

“Abbiamo immaginato un prodotto di punta che potesse rappresentare al meglio, anche nella gamma di salse a lunga conservazione, un’azienda aderente al Consorzio del Pesto Genovese che lavora quotidianamente per coniugare la biotecnologia agro-alimentare con le tradizioni gastronomiche liguri, il presente col passato”, conclude Laura Benazzi.

Che preannuncia anche, a breve, un evento di presentazione del nuovo Pesto Portofino alla presenza di autorità locali e stampa. “Un’occasione per rilanciare la difesa del pesto dalle incursioni della grande industria extra-regionale, in continuità con la tradizione della mia famiglia”.
Il Pesto Portofino 180 grammi è acquistabile anche on line nel nuovo e-shop di Perla.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora ti suggeriamo:

Sarzana capitale "veg". Dal 28 al 30 luglio il festival del mondo cruelty free

Sarzana capitale "veg". Dal 28 al 30 luglio il festival del mondo cruelty free

E sono tre! Dal 28 al 30 luglio 2017 la Cittadella di Sarzana ospiterà il Castle Vegetarian Festival[...]
Un concerto per ricordare l'Ultima Diva

Un concerto per ricordare l'Ultima Diva

A 40 anni dalla prematura scomparsa, Santa Margherita Ligure dedica un evento straordinario a Maria [...]
"Portofino incontra autori" premia il Medico di Lampedusa

"Portofino incontra autori" premia il Medico di Lampedusa

Un piccolo “gotha” dell'editoria, con nomi di primo piano del panorama letterario italiano. Fra gli [...]
Noleggiare barche senza patente: quando la magia del mare diventa... Per tutti

Noleggiare barche senza patente: quando la magia del mare diventa... Per tutti

Chiudi gli occhi e immagina di essere in Riviera. Ma non in un posto qualunque. Immagina di essere[...]
Da Lauzi a Zibba, il Premio Bindi compie 13 anni

Da Lauzi a Zibba, il Premio Bindi compie 13 anni

E sono tredici! A tante sono giunte le edizioni del Premio Bindi, uno dei più prestigiosi concorsi e[...]
Tutto il romanticismo della Riviera: benvenuti al Ristorante Arenella

Tutto il romanticismo della Riviera: benvenuti al Ristorante Arenella

“Una favola!”. “Servizio attento, locale raffinato con un esterno strepitoso”. Ancora: “Tutto perfet[...]

santa magazine

Ricevi gli aggiornamenti via e-mail:




clum

verabanner