E’ di questi giorni la bella notizia, rimbalzata su tutti i media locali e nazionali, che il “nostro” amato pesto, finalmente, potrà volare nel bagaglio a mano.

Basterà attendere il 1 giugno, poi chiunque voglia imbarcarsi con uno o più vasetti da 100 a 500 ml potrà farlo sottoponendo i barattoli a un breve controllo radiogeno e apponendovi un’apposita etichetta, “Il pesto è buono”, dal nome di un’iniziativa concertata da ASCOM, Aeroporto di Genova ed Enac; un’iniziativa che intende conciliare promozione, sicurezza e solidarietà.




Già, perché il ricavato dell’etichetta, disponibile nei negozi convenzionati o presso la biglietteria dell’aeroporto, sarà devoluto alla ONLUS Flyng Angels, che si occupa del trasporto di bambini malati verso gli ospedali di tutto il mondo, Gaslini compreso.




“Da tempo ci eravamo resi conto che la norma sui liquidi nel bagaglio a mano costringeva genovesi e turisti a lasciare a terra i vasetti di pesto”, spiega Marco Arato, presidente dell’Aeroporto di Genova. Le cifre? Circa 500 barattoli all’anno: uno spreco, ma anche un’occasione mancata di promozione della nostra eccellenza più rinomata. “Per questa ragione abbiamo chiesto alla Direzione di Enac di trovare una soluzione che consentisse di salire a bordo degli aerei in partenza da Genova portando con sé il pesto, sia quello fatto in casa che quello acquistato in negozio”.

Fonte: wwww.perlasrl.it

10 km di Chiavari, via al countdown

10 km di Chiavari, via al countdown

Vi siete divertiti durante la Mezza Maratona di Chiavari di quest'estate? Se la risposta è sì, abbia[...]
Rapallo, grand tour di sapori in un solo menù

Rapallo, grand tour di sapori in un solo menù

Un grand tour gastronomico, un viaggio alla scoperta di alcune gemme della cucina italiana che muove[...]
Pesto, da "Santa" si alza una voce: “Toti convochi un tavolo di lavoro”.

Pesto, da "Santa" si alza una voce: “Toti convochi un tavolo di lavoro”.

“Vorrei ringraziare il nostro governatore, Giovanni Toti, per aver prontamente difeso il nostro pest[...]
Cinque Terre DOC, quando il vino è sinonimo di eroismo

Cinque Terre DOC, quando il vino è sinonimo di eroismo

E’ il fiore all’occhiello delle Cinque Terre, dove la millenaria cultura della vite è stato uno degl[...]
Pesto, con un testimonial così la popolarità spicca il volo

Pesto, con un testimonial così la popolarità spicca il volo

Quanto può valere una foto di un piatto di pasta al pesto su Instagram con una dichiarazione d'a[...]
Così non li avete mai visti: i fuochi di Recco ammirati dal mare

Così non li avete mai visti: i fuochi di Recco ammirati dal mare

Ci siamo! E’ scattato il countdown che ci porterà, in tempo zero, al 7 e 8 settembre, quando Recco o[...]

santa magazine

Ricevi gli aggiornamenti via e-mail:




clum

verabanner